Menu

We are apologize for the inconvenience but you need to download
more modern browser in order to be able to browse our page

Download Safari
Download Safari
Download Chrome
Download Chrome
Download Firefox
Download Firefox
Download IE 10+
Download IE 10+

ecosostenibile

I fertilizzanti granulari sono concimi complessi contenenti i tre principali macro nutrienti. Il granuli colorati, con una misura intorno a 2-4 mm, sono omogenei con un elevata consistenza, che permette con facilità la distribuzione meccanica.
Queste differenti formulazioni di fertilizzanti granulari sono arricchite con i principali meso-elementi: Magnesio (Mg) e Zolfo (S) che sono elementi chiave per la fotosintesi e per il contenuto proteico.
I fertilizzanti granulari a Lenta Cessione sono sia semplici che NPK, entrambi contenenti azoto trattato con specifiche molecole che lo stabilizzano, al fine di ridurre le perdite per lisciviazione e volatilizzazione con un conseguente miglioramento dell’efficienza della concimazione.
I fertilizzanti granulari presentano una formulazione in granuli o granelli e hanno il vantaggio di garantire una nutrizione. Durante particolari fasi del ciclo di vita, le piante hanno bisogno di un’adeguata copertura di microelementi utili. Tale fabbisogno è particolarmente elevanto nel caso di carenze di minerali. In tal senso, i concimi granulari permettono di coprire per un tempo più lungo le esigenze nutrizionali delle piante.
L’azoto ammoniacale è trattato con l’inibitore della nitrificazione DCD (Diciandiammide).
La DCD inibisce i batteri Nitrosonomas responsabili del processo di nitrificazione, per diverse settimane consentendo allo ione ammonio (NH4) di restare nel terreno per un lungo periodo di tempo.
L’azoto ureico è trattato con l’inibitore chimico NBPT (N-nbutil tiofosforicotriammide), che rallenta l’idrolisi dell’urea. Questo fenomeno riduce notevolmente il processo di volatilizzazione dell’urea, diminuendo le emissioni in atmosfera del 50%, rispetto ad un concime non trattato.